Innesti Ossei Odontoiatria

Anestesia: Locale/Sedazione/Anestesia Generale
Medicazioni: 2
Degenza: Nessuna/Day Surgery/1 Notte
Riposo: 1-5 Giorni

Obiettivo

Ripristinare la naturale anatomia nei casi in cui non vi sia osso sufficiente per posizionare impianti e protesi

Cosa sono gli innesti ossei?

La perdita ossea può essere dovuta a molteplici cause: incidenti, estrazioni, etc.

Un volume osseo adeguato è tuttavia essenziale per assicurare la stabilità di impianti e protesi. È inoltre fondamentale al fine di garantire la salute di denti e gengive.

A volte, per la parte superiore, è possibile fissare degli impianti agli zigomi (impianti zigomatici), in altri casi è necessario intervenire chirurgicamente con innesti ossei.

Provenienza dell’osso innestato

Esistono diverse modalità per ottenere l’osso che viene successivamente innestato:

  • Osso autologo: viene prelevato dallo stesso paziente dalla bocca o da anca, cranio, etc.
  • Osso “di Banca”: ottenuto da donatori e appositamente catalogato e garantito da istituti appositi riconosciuti.
  • Osso sintetico: realizzato artificialmente.

DOMANDE FREQUENTI

L’intervento è doloroso?
Si tratta di un intervento chirurgico che spesso si può risolvere senza degenza o day surgery. In ogni caso il paziente viene adeguatamente anestetizzato.
Quando si esegue?
Esistono diversi casi in cui può essere opportuno l’innesto di osso:
• Per poter posizionare impianti dentali quando non vi è osso sufficiente
• Per salvare i denti esistenti
• A seguito di una perdita estesa di ossa
• Per ricostruire osso perso a seguito della rimozione di una cisti
• Per conservare l’osso dopo un’estrazione