5
blog villa santa apollonia

 

Spazzolare i denti è un’azione che facciamo quotidianamente, ma la cosa più importante è utilizzare una tecnica corretta.
Per non causare problemi a denti e gengive non di deve usare lo spazzolino in maniera forte e vigorosa ma esso va mosso in direzione perpendicolare alla gengiva, compiendo un movimento verso il basso dalla gengiva verso il dente.
A seconda dello spazzolino che si preferisce usare esistono però delle piccole differenze.

come lavare i denti

Come pulire i denti con lo spazzolino manuale:

1 ⁃ Appoggiare lo spazzolino con le setole inclinate a 45° verso la gengiva e tenere il manico orizzontale.
2 ⁃ Compiere piccoli movimenti rotatori (come vibrazioni) cercando di far passare le setole tra dente e dente.
3 ⁃ Spazzolare esternamente i denti dell’arcata superiore muovendo lo spazzolino dall’alto verso il basso.
4 ⁃ Procedere al contrario, con un movimento dal basso verso l’alto, per spazzolare esternamente l’arcata inferiore dentale.
5 ⁃ Per pulire il settore masticatorio e i denti posteriori compiere con lo spazzolino un movimento rettilineo (avanti e indietro).

Come pulire i denti con lo spazzolino elettrico:

1⁃ Appoggiare la testina dello spazzolino con le punte inclinate di 45° dalle gengive.
2⁃ Pulire un dente alla volta, soffermandosi su ognuno per qualche secondo.
3⁃ Iniziare con la superficie esterna dei denti passando lentamente la testina dello spazzolino da un dente all’altro.
4⁃ Ripetere l’operazione sulla superficie interna dei denti, sulle superfici di masticazione e dietro ai denti posteriori.

In entrambi i casi la pulizia dei denti va fatta in corrispondenza dei pasti (3-4 volte al giorno) con una spazzolata decisa ma non eccessivamente energica. Essa va accompagnata alla pulizia della lingua compiendo dei movimenti circolari, se possibile con uno scovolino, e terminata con l’utilizzo del filo interdentale.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *