5
blog villa santa apollonia

Anche il più esperto odontoiatra non è in grado di vedere alcune carie di dimensioni molto ridotte, senza una strumentazione adeguata. Tuttavia trovare le carienella in fase precoce è fondamentale per poter intervenire, evitarne lo sviluppo e non essere costretti a soluzioni invasive.

L’innovativa apparecchiatura è di fatto un laser a raggi fluorescenti che permette di diagnosticare carie anche di dimensioni molto ridotte, non visibili né all’occhio clinico, né a quello radiologico. Lo strumento sfrutta il principio secondo il quale la dentina alterata esposta ad una luce con una determinata lunghezza d’onda emette una radiazione fluorescente, la quale può essere rilevata e misurata dal laser. Tutto questo con la massima affidabilità e senza emissioni di raggi a carico del paziente. Senza l’utilizzo di una sonda si evita inoltre di ledere la struttura sana del dente. Il vantaggio evidente per il paziente è il riconoscimento precoce della carie, quindi un trattamento indolore e minimamente invasivo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *