Invisalign

Invisalign: Cos’è?

Invisalign è un trattamento ortodontico innovativo che si avvale di confortevoli mascherine trasparenti, al fine di riallineare i denti sulla base di un programma personalizzato e stabilito dal dentista.

La durata di un trattamento varia in base alla entità del disallineamento iniziale.

 

Invisalign: gli allineatori invisibili

Gli allineatori invisibili invisalign sono mascherine trasparenti personalizzate, realizzate in polimeri:

  • devono essere portati per 20-22 ore al giorno
  • sono quasi invisibili anche a breve distanza
  • sono rimovibili per permettere al paziente di mangiare, e lavarsi i denti in completa libertà

Gli allineatori vengono portati per due settimane (in alcuni casi, a discrezione del medico, anche solo per 1 settimana) e poi sostituiti. Ogni allineatore permette ai denti di compiere un piccolo movimento e li prepara ad indossare quello successivo.

Il paziente può visualizzare il piano di trattamento prima di iniziare la terapia, grazie ad una rappresentazione 3D di come i denti si muoveranno, allineatore dopo allineatore.

Il nostro studio è certificato per svolgere la terapia Invisalign.

 

I Vantaggi degli allineatori Invisalign

  • Invisibili
  • Confortevoli
  • Rimovibili
  • Non alterano la fonetica
  • Non causano dolore
  • Permettono una buona igiene orale
  • Il Paziente può visualizzare il piano di trattamento prima di iniziare la cura

 

Gli Attachments

I movimenti dentali ottenuti con Invisalign sono agevolati dall’utilizzo degli attachments. Essi sono delle piccole protrusioni costruite con un composito, hanno lo stesso colore della dentatura e quindi sono praticamente invisibili. Gli attachments aiutano gli allineatori a far ottenere i movimenti dentali desiderati perché “guidano” le forze biomeccaniche espresse dall’allineatore, indirizzandole secondo la direzione desiderata e più coerente con il piano di trattamento.

 

Invisalign: Il materiale degli allineatori

Gli allineatori sono realizzati con uno speciale materiale plastico brevettato (SmartTrack), confortevole ed elastico, adatto per sviluppare una forza costante nell’arco di tutti i 14 giorni nei quali la mascherina viene indossata dal paziente.

 

Invisalign: il paino di cura

Il paziente viene visitato dal medico odontoiatra, viene effettuata la diagnosi del tipo di malocclusione e si stabilisce se il paziente è idoneo al trattamento con allineatori invisibili.

Il dentista  raccoglie le fotografie della bocca del paziente e le impronte dell’arcata superiore ed inferiore, quindi compila una prescrizione attraverso cui determina gli obiettivi di trattamento e come i movimenti dentali dovranno essere ottenuti.

E’ il dentista il vero “regista” del trattamento, che progetta il piano di cura e ne definisce i tempi.

I tecnici Invisalign predispongono un piano di trattamento che inviano al dentista. In questo momento, si saprà con esattezza quanti allineatori sono necessari per curare la malocclusione.

Il piano di trattamento sarà visibile sia al medico che al paziente tramite un software che si chiama ClinCheck. Il Clincheck è in grado di mostrare una ricostruzione virtualizzata dei denti del paziente, nella fase iniziale e nelle varie fasi successive, sino all’ottenimento del risultato finale.

Il dentista ha la possibilità di apportare delle ulteriori modifiche al piano di cura, prima di approvarlo.

Una volta approvato il piano di trattamento, Invisalign produce gli allineatori che vengono spediti nell’arco di pochi giorni, pronti per essere consegnati al paziente.

 

La contenzione

È opportuno utilizzare una contenzione alla fine di ogni trattamento ortodontico (anche il trattamento classico con l’apparecchio metallico) per prevenire la cosiddetta “recidiva ortodontica”.

I denti hanno infatti una sorta di “memoria”, per cui, se vengono riallineati e non vengono stabilizzati nella posizione raggiunta, specialmente nei primi tempi alla fine del trattamento, possono avere una tendenza a ritornare verso la posizione iniziale.

La contenzione assicura il mantenimento del risultato clinico ottenuto.